Crea sito

RECENSIONE – ARTIFICIAL

#Recensione #LeggiamoItaliano #SkyeConsiglia #NuovaUscita #SosteniamoINostriAutori #2019 #Marzo #LIsolaDiSkye #ItalianDoItBetter #Romance #LAngoloDellaRecensione #Collaborazione #CSU #IoLeggoItaliano #Anteprima #NuovaUscita

Sempre e solo “L’isola di Skye” qui per voi a proporvi nuovi romance in anteprima anche per questo 2019! Oggi finalmente torniamo con la rubrica che più amate! Ebbene sì, oggi vi parliamo NOI di un libro che abbiamo letto grazie alla #collaborazione con il CSU #CollettivoScrittoriUniti!

ARTIFICIAL

di

MARUSKA CREANZA

—> COMPRALO SU AMAZON QUI <—

TITOLO: ARTIFICIAL

AUTRICE: Maruska Creanza

GENERE: Fantascienza Avventura

EDITORE: Self

DATA DI PUBBLICAZIONE: Marzo 2017

SINOSSI: Siamo sospesi nel nulla. Cos’è il nostro pianeta se non un delicato ecosistema colmo di esseri viventi, in balia di forze mostruose? Un disastro minaccia la Terra. L’uomo scoprirà la sua fragilità. Il sole portatore di vita diventa un nemico per l’intera umanità. Artificial è un esperimento con immense potenzialità. Il Professor Richard Fordlake è colui che lo ha generato, sotto ogni punto di vista.L’onda solare cambierà i suoi piani. Cos’è la vita se non un passaggio, un cammino verso la morte? Dove vanno le anime dopo la vita terrena? Vita, morte, amore e dolore. Fa tutto parte dell’esistenza. In questo romanzo Fantascienza e Fantasy si incontreranno per mostrare l’incredibile… per mostrare l’altra dimensione. Arthy sarà la guida… lui è arrivato per cambiare il mondo, è giunto per condurci lì dove ogni essere vivente teme che tutto finisca.

***

COSA NE PENSIAMO?

Se dovessi riassumere questo libro in una parola sarebbe: Speranza

Prima di dirvi qualcosa su questo romanzo, vi ricordiamo che questa è solo la nostra personale opinione e che questo libro fa parte dei titoli del COLLETTIVO SCRITTORI UNITI.

Noi di Skye lo abbiamo letto per voi e adesso vi racconteremo qualcosa, ma vi consigliamo già subito di cercarlo e leggerlo voi stessi e scoprire voi stessi la bellezza di questa trama.

Iniziamo ora con la recensione vera e propria:

Artificial è un romanzo di fantascienza, quindi al suo interno l’autrice ha inserito varie scene in cui si parla di scienza. Perché vi dico ciò? Semplice, perché ARTIFICIAL è a tutto gli effetti un esperimento scientifico, al suo interno non c’è solo scienza, ma anche avventura, suspence e molto amore.

Partiamo dall’ambientazione: siamo a Phoenix e nello specifico la storia si dipana tra le case di due famiglie, i Folkland e i Daver e i laboratori della NASA. In realtà dovremmo citarvi anche la Germania, ma non ci spingeremo a dirvi perché per non spoilerarvi un dettaglio importante della trama.

I personaggi sono parecchi con idee diverse e scopi ben precisi fin dall’inizio e Maruska riesce a caratterizzarli bene, li si riconosce fin dalla pagina successiva. Uno in particolare è molto particolare e fa citato per forza, perché nemmeno a dirlo è colui che da il titolo dal libro: l’esperimento Artificial, o Arthy. Chi è?

Ecco, non posso dirvi più di questo: Artificial inizia come un esperimento che ha un’idea di molto avvenieristica, però…eh sì, c’è un inghippo, qualcosa va storto. Un evento catastrofico, come un’eruzione solare di dimensioni notevoli, butta in aria l’intero castello di carte che nei laboratori della NASA hanno costruito e…. (dovete leggerlo per saperlo!)

e la parte romantica? Quella c’è, ma non è il romantico che vi aspettereste, perché si parla sì di amore tra due giovani, ma c’è anche la gelosia di un ex, l’amore tra moglie e marito e soprattutto c’è l’amore di una madre per il proprio figlio o figlia.

Quindi tutto perfetto? Ve lo consiglio? No! Niente è perfetto. In questo caso c’è un piccolo discorso di editing che a tratti infastidisce un pochino la lettura. Da parte nostra consigliamo all’autrice una bella rilettura, ma i difetti di questa storia per noi si concludono qui.

Quindi sì, vi consigliamo di leggerlo, chiudere un occhi se trovate una lettera fuori posto e godervi la bella idea di Maruska e l’evolversi della storia; soprattutto se vi piace l’idea di un romanzo che non si colloca in un solo genere.Se cercate qualcosa che vi coinvolga fino all’ultima pagina, con qualche colpo di scena e molte rivelazioni e se non volete una storia solo fantascientifica o romantica.

Per noi è stata una lettura davvero buona! Ringraziamo quindi il Collettivo scrittori Uniti per averci fatto conoscere Maruska Creanza, ringraziamo l’autrice e gli auguriamo un grande “in bocca al lupo” e vi diamo appuntamento alla prossima recensione.

Scopri le altre pubblicazioni di Maruska, dalla pagina dell’autrice QUI

Pubblicato da lisoladiskyeblog

Blog Letterario che promuove e pubblicizza autori italiani di ogni genere nato nel 2015