Crea sito

L’Angolo di Aven # 12 – La Bachata

L’angolo di Aven

La rubrica della Domenica per prendersi una pausa e ridere insieme.

L'isola di Skye (1).jpg

Torna a grande richiesta la puntata comica della Domenica su Skey inisieme al nostro amico Aven; che oggi ci parlerà del… 

La Bachata

 

 

Me ne rendo conto, non sono uno di quelli che potrebbe commentare per bene la potenza di questo ballo.

Anche se due cose le devo dire, di cui una riguarda un gruppo musicale.

Aventura. Un gruppo latino americano, noto alle cronache per aver cantato una canzone come Obsesiòn e Cuando Volveras, le uniche due canzoni quantomeno “ascoltabili” e che infatti ascolto volentieri… cosa? Ho appena detto che posso anche non ascoltare metal? Beh, Fattene una ragione LOL

Vengo quindi al dunque: la Bachata è un ballo molto atipico, latino e con una musica trascinante. Nel senso che ti trascina fuori dalla pista da ballo e dedicarti ad altro LOL.

Esattamente come gli altri balli che ho spiegato approfonditamente negli altri articoli, si balla in coppia, possibilmente con un Grigio che ti spia di nascosto.

No? Non è così? I Grigi non esistono? Beh, chi lo dice è un Grigio che vuole celare la sua identità.

Tu, esatto, sei un Grigio. Però c’è qualcosa che mi sfugge in questo articolo mentre divago.

Un momento, ho dimenticato di spiegare come si balla! Che sciocco! Dunque, come detto si balla in coppia e ci si mette nella posizione tipo tango.

“Oppure ci si può mettere uno distaccato dall’altro?”

Dipende. Secondo me sarebbe meglio guardarsi in faccia, altrimenti si rischia di non compiere i passi giusti. E noi NON vogliamo che succede, vero?

Insomma, ciò che voglio dire è che nella Bachata ci si muove verso destra o verso sinistra, sempre a lato come i gamberi, per poi far finire la sequenza con un colpetto di anca, ed è qui che casca l’asino.

Beh, è vero! Alcuni lo fanno, altri non lo fanno, ma è innegabile che vedere ballare la bachata abbia un sapore recondito di sensualità, perché è un ballo lento, un ballo armonico e penso che faccia assaporare il gusto del contatto fisico, qualora ci sia gusto nel contatto fisico.

Allora, direste voi: basterebbe solo trovare una dama e andare a conquistare la pista da ballo sulle note degli Aventura di cui sopra, no?

La risposta sarebbe: “Sì, può darsi”, ma ci sono anche altre varianti, ad esempio se per caso ci fossero altre coppie disposte a ballare la bachata arrivereste ultimi per colpa della Legge di Murphy.

Le ore di esercitazione spese, infortuni vari compresi, a quel punto non sarebbero valse a nulla e l’unica alternativa sarebbe andarsene dal pianeta.

Allora, che fare? Eliminare tutti gli altri concorrenti per soddisfare il vostro ego? Certo, tanto, una volta sopraggiunta l’astronave aliena di passaggio fa tutto lei e vi aiuterà a vincere la gara di ballo, con molti premi in palio, ad esempio la coppa di terza mano comprata al mercato delle pulci, dove una delle due statuette ha anche la mano scheggiata.

Resterete con un palmo di naso nel vedere come siano tirchi certe giurie. Davvero! È sconvolgente!

E allora? Niente, siamo in ballo e balliamo, no? Cioè, voi, io no…

 

La nuova puntata de “L’angolo di Aven” ahinoi finisce qui, ma non disperate, ci vediamo tra 2 domeniche per il prossimo appuntamento. Non mancate! E se avete apprezzato questo piccolo post vi consigliamo caldamente si seguire Aven sul suo blog personale “Le Avventure di Tutto” e di cercare i suoi romanzi “Le Avventure del puntatore” e “Le Avventure del pentagramma

Pubblicato da lisoladiskyeblog

Blog Letterario che promuove e pubblicizza autori italiani di ogni genere nato nel 2015