Crea sito

Intervista #40 – Megan L. Collins

Benvenuti e BENTORNATI visitatori de “L’isola di Skye” nella rubrica del VENERDI. #VenerdìIntervista.

Ultimissima intervista dell’anno… dopo ci penserà il 217 a stupirci! Oggi  restiamo in terre bollenti e conosciamo una nuova amica del sito…

MEGAN L. COLLINS

Ciao Megan, benvenuta sull’Isola di Skye. Grazie per averci dato l’occasione di conoscerti e porgerti qualche domanda. Inziamo…

Chi sei? Sono una sognatrice, una persona sempre in movimento e anche una lettrice accanita.

Quando te lo si chiede tu dai una risposta standard. Se dovessi osare, che cosa risponderesti a noi? Bella domanda: risponderei che sono uno spirito libero.

La tua paura più grande in questo momento qual è? Perdere ciò che amo.

Descrivi te stesso attraverso:

un colore: azzurro, amo tutte le sue sfumature.

un profumo: adoro ogni tipo di profumo, ma prediligo il muschio e l’odore dei libri.

un fiore: rosa

un animale: pantera.

un luogo: Australia.

un libro: Il cavaliere d’inverno.

una canzone:…

Ti è mai capitato di attraversare un periodo in cui ti sentivi smarrita? Come hai fatto a superarlo? Certo, capita a tutti. Be’, mi sono fatta forza e ho affrontato le difficoltà.

La tua vita reale, il tuo lavoro, i tuoi passatemi e la tua famiglia come influiscono sulla tua scrittura? Tutto influisce in maniera positiva, mi aiutano e mi stimolano.

Chi ti sta intorno conosce questo tuo lato? Come si approcciano con la te scrittrice? Chi mi sta accanto non sa che scrivo. Motivo per cui uso uno pseudonimo. Tengo le due cose separate.

Se potessi parlare con la te stessa del passato, quanto indietro andresti e cosa le diresti? Ma andrei indietro di qualche anno e direi a quella ragazza che la vita va vissuta a pieno.

Spesso nella scrittura c’è un’impronta che ci distingue dalla “massa”. Nella tua quale pensi sia? Domanda difficile, ma credo sia la tragedia che inserisco in ogni mia storia.

Quello che hai scritto fino a oggi, ha un filo conduttore? Cosa accomuna tutte le tue opere? Non hanno un filo conduttore, o meglio, sono storie a sé.

Dopo aver pubblicato L’EFFETTO DEL PECCATO, che progetti hai? Scrivere ancora e ancora.

Sei una lettrice? Quali generi prediligi? Prediligo i rosa, New Adult e gli storici.

C’è un libro che rileggeresti mille volte? Bright side, l’ho amato fortemente e il cavaliere d’inverno.

Ti viene chiesto di incoraggiare un autore a diventare self… cosa gli diresti? Gli direi che la strada non è facile, ci sono tante difficoltà da affrontare, ma con la passione e la costanza, si riesce ad affrontare qualsiasi cosa.

Un argomento spinoso attuale è l’uso di uno pseudonimo per pubblicare un genere diverso. Tu lo faresti? Sì, lo uso e sono molto felice della mia scelta. Io ritengo sia la decisione più giusta.

Hai trovato la leggendaria Lampada Magica. Quali sono i tuoi tre desideri? La salute, la felicità e l’amore.

Che rapporto hai con gli animali? Li amo, soprattutto i cani. Ne possiedo 4 e sono i miei bambini. [oh mamma mia!!! 4!!! ti invidiamo tantissimo!]

Adesso parliamo un po’ del tuo libro:

Titolo: L’effetto del peccato.

Genere: Rosa/ dalle tinte leggermente dark

Pagine: 300 circa.

Formato: kindle

Dove lo si può acquistare (links): https://www.amazon.it/LEFFETTO-DEL-PECCATO-Vol-darkness-ebook/dp/B01N9LSG1P/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1482914108&sr=8-1&keywords=l%27effetto+del+peccato

Dicci in non più di dieci righe di cosa parla.

Parla di una ragazza che deve ritrovarsi. La mia protagonista dovrà scavare dentro se stessa prima di capire cosa vuole dalla vita e peccherà. Il peccato sarà il fulcro del libro e l’amore ne farà da contorno.

Com’è nata l’idea che ha dato vita a L?EFFETTO DEL PECCATO? E’ nata da un sogno.

Com’è nato il titolo? Il titolo è nato leggendo un articolo americano.

Perché la gente dovrebbe leggere il tuo libro e, come pensi che questa storia possa cambiare il mondo e le persone? Altra domanda spinosa, ma proverò a rispondere. Dovrebbe leggerlo perché nel mio romanzo sfido le convenzioni, non ci sono tabù e soprattutto, l’amore è universale, sempre.

È il tuo libro di esordio o hai già pubblicato qualcos’altro? Ne ho scritti altri due in questo ordine: Basta un istante per ritrovarsi; Non poso perderti; L’effetto del peccato.

Perché proprio il genere romance rosa? Perché lo amo.

Il personaggio principale di L’effetto del peccato è ? È un essere umano o una creatura fantastica? Descrivicelo con 3 aggettivi. E’ umano. Ma i protagonisti sono due. Metterò 3 aggettivi per ognuno. Tenebroso, rabbioso e sensibile. Altro personaggio è confuso, diffidente e innamorato dell’idea dell’amore.

Durante la trama di consuetudine che il protagonista evolva. Se lo fa, in che modo avviene? Attraverso un percorso interiore.

Vive una storia d’amore? Diciamo di sì.

Se una mattina lui/lei si svegliasse del sesso opposto quale sarebbe la prima cosa che farebbe? Credo che lei inizierebbe a vivere come un uomo, fregandosene delle opinioni della gente.

Quale sarebbe la prima cosa che ti direbbe se vi incontraste faccia a faccia? Vivi senza indecisione.

Perché hai scelto di ambientare la tua storia proprio a New York? Perché ci ho vissuto per anni.

Secondo te, parlando di libri fantasy, quando incide la creazione di un mondo nuovo in una storia? Non scrivendone non saprei rispondere.

Oltre a scrivere, ti sei cimentata nella promozione da sola? Hai fatto il book trailer, delle immagini con degli estratti, delle card o un blog tour? Creo card, ma sono una frana 😀

Se ti venisse offerto un servizio di promozione del tuo libro, cosa vorresti che fosse? Vorrei visibilità.

Oltre alla te scrittrice c’è un’altra forma d’arte che ti ispira? Suoni, dipingi…? Sono una pittrice e scultrice.

Hai un blog? Se sì ti va di dirci dove e di cosa tratta? No.

Sei una rilettrice di bozze/editor/revisore? No.

Quanto ti sei fatta aiutare da chi ti circondava per vedere realizzato L’EFFETTO DEL PECCATO? Solo dal mio editor.

E-book o Cartaceo? Per ora E-book, ma presto sarà disponibile anche il cartaceo.

Su cosa sei solita scrivere? Tragedie, dark e rosa.

Hai qualche rito particolare che fai prima di iniziare a scrivere, ad esempio ascolti della musica? Ascolto della musica.

Come è nata la cover? Mi sono innamorata della foto e da lì è partito tutto.

Ti va di regalarci qualche notizia sulla tua prossima pubblicazione? Con piacere. Tra due mesi, dovrebbe uscire il secondo capitolo di “L’effetto del peccato”

Condividi con noi una frase, che convinca anche il lettore più reticente ad acquistare il tuo libro…

Una parte di me si stava avvicinando a Christopher, mi stavo affezionando a lui, nonostante non volessi ammetterlo nemmeno a me stessa. Aveva uno sguardo intenso che mi paralizzava c’era qualcosa in quell’uomo, che mi sconvolgeva nel profondo, ne ero attratta. Un vortice violento mi stava travolgendo, riusciva ad abbattere quel muro che avevo eretto, e quello mi faceva paura, mi rendeva vulnerabile.

ANCHE PER QUESTA VOLTA ABBIAMO FINITO, GRAZIE INFINITE MEGAN DI AVERCI CONCESSO IL TUO TEMPO.

SE ANCHE VI SIETE INTERESSATI AD ESSERE INTERVISTATI DALL’ISOLA, CONTATTATECI O SCRIVETECI SU FB. VENERDI’ PROSSIMO POTREBBE ESSERE IL VOSTRO TURNO

 

Pubblicato da lisoladiskyeblog

Blog Letterario che promuove e pubblicizza autori italiani di ogni genere nato nel 2015