Crea sito

Intervista #29 – Luisa D.

13082552_271312056539662_4217017404548982004_n

Benvenuti e BENTORNATI visitatori de “L’isola di Skye” nella rubrica del VENERDI. #venerdìintervista.

Oggi conosciamo e parliamo con Luisa, che ci intratterrà con le nostre solite e divertenti domande e qualche notizia sul suo romanzo uscito ad Agosto. Mettete i bambini a letto e controllate che nessuno sia alle vostre spalle, perchè entriamo nel mondo degli m/m bollenti!

Ciao Luisa, benvenuta sull’Isola di Skye. Grazie per averci dato l’occasione di conoscerti e porgerti qualche domanda. Iniziamo dalle domande di rito…

 – Chi sei? Luisa D’Asaro.

Quando te lo si chiede tu dai una risposta standard. Se dovessi osare, che cosa risponderesti a noi? Sempre che sono Luisa 😉 Semplicemente io. 😀

La tua paura più grande in questo momento qual è? In generale è sempre stata la morte, ma per non essere drastica e restare nell’ambito della scrittura, dico: Non riuscire a trasmettere ciò che vorrei realmente ed essere costretta non scrivere più. [Cielo che paura!]

Descrivici te stesso attraverso:

un colore: Bianco o nero. [ehi, non vale solo uno!]

un profumo: Basta che non sia dolce, vanno bene tutti.

un fiore: Mi piace molto il tulipano, il girasole…

un animale: Lupo.

un luogo: Genova

un libro: Eh… Troppi…

una canzone: Men in the mirror del talentuoso M.J.

Ti è mai capitato di attraversare un periodo in cui ti sentivi smarrita? Come hai fatto a superarlo? Certo che sì. Mi ha aiutato mio marito, come per tutti i miei momenti no. Mi sento spesso smarrita, confusa e depressa. L’unica persona che riesce a farmi vedere le cose sotto una luce diversa è mio marito. [ooh, che tenera]

La tua vita reale, il tuo lavoro, i tuoi passatemi e la tua famiglia come influiscono sulla tua scrittura? Influiscono molto i miei figli. Specie il piccolo. Ultimamente non mi lascia molto tempo per scrivere. Per il resto mi lasciano tutti abbastanza libera di portare avanti la mia passione. Il non lavorare e restare a casa con i figli agevola di molto questa mia passione per la scrittura e la mia famiglia mi sostiene. Bada bene, per famiglia intendo solo mio marito i miei figli e la mamma e fratello… [eh certo!]

Chi ti sta intorno conosce questo tuo lato? Come si approcciano con la te scrittrice? Lo conoscono tutti. Ho scelto di non pubblicare sotto pseudonimo appunto perché non ho problemi nel far sapere quello che faccio. Chi non approva può anche tenerselo per sé, perché non mi interessa. Mia mamma legge tutti i miei libri, mio marito è fiero di me e non perde occasione per raccontare a tutti quello che faccio. Mia figlia mi chiede sempre: Hai finito di scrivere, come si chiama questo? Hai recensioni belle? Ha detto alla maestra che cosa faccio, ma le ho chiesto di non dirle nello specifico cosa scrivo… 😉

Se potessi parlare con la te stessa del passato, quanto indietro andresti e cosa le diresti? Eh, bella domanda. Le direi di abbassare la testa fin da subito. Di prendere ogni recensione negativa serenamente e trarne lo spunto per migliorarsi subito. Le direi che da soli si fa poco e che bisogna avere l’umiltà di chiedere aiuto a persone più competenti. Insomma, quello che ho imparato con il tempo, le chiederei di impararlo subito. Magari si risparmierebbe tante cattiverie… [Magari avessimo la capacità di sapere tutto subito… ci risparmieremo un sacco di porte in faccia e notti a piangere, concordo!]

Spesso nella scrittura c’è un’impronta che ci distingue dalla “massa”. Nella tua quale pensi sia? Penso che sia la fantasia. Il sapere tirare fuori dalla mia mente malata delle cose che delle volte mi stupisco da sola. Il finale sempre bello, il tira e molla che faccio fare ai miei protagonisti. Forse perché nella vita vera sono così io. Mi piace il prendersi e lasciarsi. Il litigare e poi fare pace… [ammettilo, sei una romanticona!]

Quello che hai scritto fino a oggi, ha un filo conduttore? Cosa accomuna tutte le tue opere? Non hanno un filo conduttore. L’unica cosa che accomuna tutti i miei libri è la passione con la quale vengono scritti!

Dopo aver pubblicato “L’altra metà del cuore”, che progetti hai? Scrivo sempre. Ora sto finendo un fantasy sempre M/M, poi ne ho un altro già pronto da iniziare… non mi fermo mai 😉

Sei una lettrice? Quali generi prediligi? Lettrice! Mamma mia. ADORO leggere. Ultimamente lo faccio poco perché ho tutte le trame dei miei nuovi libri in testa e non voglio che nulla influenzi. Ma ho letto moltissimo e ora mi concedo degli Yaoi ogni tanto. Mi piace il romanzo rosa, erotico, fantasy e amo alla follia gli M/M.

C’è un libro che rileggeresti mille volte? Uno? Impossibile… Allora Cristina Bruni: sette giorni. Un po’ santi un po’ peccatori. Fidanzato di scorta. Cinquanta sfumature. The cross fire series. This man trilogy. La via dei lupi (Stupendo) Fermatemi vi prego… [le mette un bavaglio.]

Ti viene chiesto di incoraggiare un autore a diventare self… cosa gli diresti? Di farsi forza e coraggio, seguito da una pacca nella spalla. 😉

Un argomento spinoso attuale è l’uso di uno pseudonimo per pubblicare un genere diverso. Tu lo faresti? No. Come ho detto sopra, non mi interessa. Ho messo la faccia sempre in tutto quello che faccio e continuo così. Io scrivo due generi. In entrambi sono sempre Luisa D.

Hai trovato la leggendaria Lampada Magica. Quali sono i tuoi tre desideri? Oh cielo, che cul… scusa, ok. Allora: Amore, salute e la pace nel mondo? Sono stata credibile? [no! vergognati!]

Che rapporto hai con gli animali? Stupendo. Amo gli animali e ne ho sempre avuti, di tutti i tipi. Ora ho un gatto: Grey. Ogni riferimento a persone è voluto! 😉

Adesso parliamo un po’ del tuo libro.

Titolo: L’altra metà del cuore

Genere: Romanzo M/M Fantasy/erotico

Pagine: 125

Formato: E-book

Dove lo si può acquistare (links): Amazon https://www.amazon.it/dp/B01KR5VR9A

– Dicci in non più di dieci righe di cosa parla.

L’altra metà del cuore racconta di un ex Alpha che, in un’imboscata perde i suoi due più grandi amici, oltre a subire lui stesso gravi danni. Parla di Leroi che dopo questo incidente vive con un rimorso che lo porta a desiderare di isolarsi. Non vuole più nessuno al suo fianco e, appena viene dimesso dall’ospedale, lascia il suo branco e si isola in un paesino sperso con l’aiuto della sorella. La sua vita verrà maggiormente scossa dall’arrivo di Lex che gli farà provare sensazioni mai provate prima… solo che lui vive ancora con dei fantasmi (in tutti i sensi) che non gli permettono di lasciarsi andare del tutto. Ci saranno complicazioni sulla sua salute e Lex, con un atto meraviglioso d’amore, lo aiuterà…

Com’è nata l’idea che ha dato vita a L’altra metà del cuore? Nulla. A me le storie nascono di sera quando mi metto a letto. Prendo le note del cellulare e metto via la trama.

Com’è nato il titolo? All’improvviso nella mia testa. Nasce prima il titolo 😉 [la classica botta di cu**, insomma!]

Perché la gente dovrebbe leggere il tuo libro e, come pensi che questa storia possa cambiare il mondo e le persone? Dovrebbero leggerlo solo se piace il genere e hanno piacere a farlo 😉 Non penso che cambi nulla una semplice storia d’amore fantasy.

È il tuo libro di esordio o hai già pubblicato qualcos’altro? No, è l’ultimo. Ho pubblicato molti libri su Amazon e ultimamente sto mettendo gratuite su wattpad delle storie che ho ritirato da Amazon mesi fa… Le ultime storie pubblicate sono: La serie: Vampiro mutaforma (Brent e Patrick e Paul), La magia dei lupi, L’arena dei lupi serie. [A luisa piacciono i lupi]

Perché proprio il genere M/M? Perché semplicemente lo amo. Una passione che nasce da dentro, non posso spiegarla…

Il personaggio principale di L’altra metà del cuore è? È un essere umano o una creatura fantastica? Descrivicelo con 3 aggettivi. Lex è un mutaforma lupino. Irascibile, dolce, passionale.

Durante la trama di consuetudine che il protagonista evolva. Se lo fa, in che modo avviene? Avviene un cambiamento nel personaggio dal momento in cui fa pace con il suo passato e conosce il suo compagno.

Vive una storia d’amore?

Se una mattina lui/lei si svegliasse del sesso opposto quale sarebbe la prima cosa che farebbe? Se la domanda è rivolta a me… Sesso con un uomo. Sarei gay al mille per mille. Il personaggio del mio libro… Beh lui vivrebbe la sua storia d’amore nello stesso modo in cui l’ha vissuta da uomo.

Se si svegliasse animale (o se è un animale se si svegliasse uomo) cosa sarebbe e come reagirebbe? Beh, il mio personaggio è sia uomo che animale…  [ci piace vincere facile!]

Quale sarebbe la prima cosa che ti direbbe se vi incontraste faccia a faccia? Grazie per avermi dato vita? Io penso sempre che tutti i miei personaggi siano reali.

Perché hai scelto di ambientare la tua storia proprio in Alabama? Non c’è una ragione specifica.

Secondo te, parlando di libri fantasy, quando incide la creazione di un mondo nuovo in una storia? Un mondo nuovo, non reale? Viva la fantasia e tutto è lecito.

Oltre a scrivere romanzi, ti sei cimentata nella promozione da sola? Hai fatto il book trailer, delle immagini con degli estratti, delle card o un blog tour? Mi pubblicizzo sempre e solo da sola. Sia in self che con casa editrice.

Se ti venisse offerto un servizio di promozione del tuo libro, cosa vorresti che fosse? Non saprei. Non sono abituata a blog o altro. Questa è la prima intervista che faccio… Sarò molto sincera. È una cosa che non mi mette a mio agio, ma ti ringrazio per avermelo chiesto. [ci piace scovare verginelle]

Oltre alla te scrittrice c’è un’altra forma d’arte che ti ispira? Suoni, dipingi…? No, amo quello che faccio. Leggo e scrivo. Naturalmente dopo aver pensato ai figli e al marito…

Hai un blog? Se sì ti va di dirci dove e di cosa tratta? Non ho un blog, ma un sito qui su wordpress “Luisa Autore MM”https://luisadautoremm.wordpress.com/

Su Facebook ho anche un gruppo molto attivo “Il mondo degli M/M” in cui invito chi è interessare a chiedere di entrare! https://www.facebook.com/groups/ilmondodeglimm/?fref=ts

Sei una rilettrice di bozze/editor/revisore? Assolutamente no. Studio per migliorarmi e mi avvalgo di persona competenti per determinate cose.

Quanto ti sei fatta aiutare da chi ti circondava per vedere realizzato l’altra metà del cuore? Mi aiuta sempre tanto mio marito, mi incoraggia. Per il resto ho alcune ragazze del mio gruppo che mi sostengono e che credono in me. In alcuni momenti di sconforto sono la mia isola felice.

E-book o Cartaceo? Entrambi.

Su cosa sei solita scrivere? Fantasy, mutaforma/vampiri. [ehm..]

Hai qualche rito particolare che fai prima di iniziare a scrivere, ad esempio ascolti della musica? No.

Come è nata la cover? Appena ho visto l’uomo in copertina, ho detto deve essere lui il mio protagonista. Poi ho dato tutto a Samantha che mi aiuta e lei ha fatto il miracolo.

Ti va di regalarci qualche notizia sulla tua prossima pubblicazione? La prossima pubblicazione sarà molto particolare per me. Sarà: Innamorarsi di un elfo. Sarà una storia d’amore oltre la dimensione, oltre ogni logica. Un elfo catapultato nei giorni nostri… [già mi piace!]

Condividi con noi una frase, che convinca anche il lettore più reticente ad acquistare il tuo libro….

Lascio la trama del mio libro, “L’altra metà del cuore”. Non sono solita convincere qualcuno a comprare i miei libri. Il lettore non è stupido, capisce al volo, anche solo dalla trama (o con l’estratto gratuito di amazon) se un libro piace o meno.

” Ci sono momenti della vita che si vorrebbero cancellare e dimenticare per sempre e, a volte, per riuscirci è necessario scappare e isolarsi dal mondo intero.
È quello che pensa Lex a seguito della perdita dei suoi migliori amici in un’imboscata nella quale anche lui ha subito gravi danni fisici.
Ma quando troverà chi sarà in grado di fargli battere il cuore, cambierà totalmente il suo pensiero e il suo modo di essere.
Un percorso di ritorno alla vita difficile e disseminato di ostacoli da superare che lo porterà, finalmente, a liberarsi del passato. ”

Anche per questo venerdì è tutto, ma voi lettori potete rivolgere domande a Luisa se volete! RINGRAZIAMO tantissimo la nostra amica per questa favolosa intervista e  per averci concesso il suo tempo.

Vi consigliamo vivamente di cercare i suoi romanzi su Amazon, sono davvero speciali e appassionati 8 e non lo diciamo perchè anche noi siamo autrici di m/m!

Vuoi partecipare anche tu al #venerdìintervista? Contattami mandandomi un messaggio privato, con una mail a martina_federica@hotmial.it (specifica nell’oggetto chi sei e cosa vuoi) o in un commento. Cercaci su Fb e Twitter!!! Il MERCOLEDI metterò l’anteprima del TUO romanzo e il VENERDI l’intervista.

Pubblicato da lisoladiskyeblog

Blog Letterario che promuove e pubblicizza autori italiani di ogni genere nato nel 2015