Crea sito

Intervista #24 – Samantha M.

#VenerdìIntervista #Intervista #Venerdì #LeggiamoItaliano #SkyeConsiglia

Bentornati amici e amiche al venerdì in cui sfidiamo voi autori a mettervi in gioco con le nostre domande. Questa volta abbiamo deciso di ospitare un’autrice davvero talentuosa che ha appena finito di raccontarci una meravigliosa saga sui lupi. 😉

SAMANTHA M.

Ciao Samantha, benvenuta sull’isola di Skye. Grazie per averci dato l’occasione di conoscerti e porgerti qualche domanda. Iniziamo…

Chi sei? Ciao a tutti, sono Samantha M. Sono una mamma di due maschiacci, una lettrice incallita di libri e manga e, da più di un anno, mi cimento nella scrittura di romance MM.

Quando te lo si chiede tu dai una risposta standard. Se dovessi osare, che cosa risponderesti a noi? Sono una ragazza dolce che ama le storie d’amore. Ho una fervida fantasia e spesso mi ritrovo a fissare un ragazzo, immaginandomi una possibile nuova storia, semplicemente ispirata del suo aspetto o magari dal suo abbigliamento. Probabilmente, qualche volta, mi prendono per pazza 😛

La tua paura più grande in questo momento qual è? Perdere l’ispirazione o di non avere più tempo per scrivere.

Descrivi te stesso attraverso:

un colore: viola

un profumo: pino

un fiore: margherita

un animale: lupo

un luogo: montagna

un libro: via col vento

una canzone: Ennio Morricone – Per un pugno di dollari

Ti è mai capitato di attraversare un periodo in cui ti sentivi smarrita? Come hai fatto a superarlo? Sì, mi è successo. Prima di tutto non mi sono fatta prendere dal panico, capita a tutti di sentirsi smarriti alle volte, ma per combattere questa sensazione, che so essere solo passeggera, mi prendo un buon libro, una tazza di caffè gigante con tanto latte e mi metto comoda sul letto. Quando finisco il libro, mi sento come nuova 😉

La tua vita reale, il tuo lavoro, i tuoi passatemi e la tua famiglia come influiscono sulla tua scrittura? Dipende. Alle volte molto, altre pochissimo. Può capitarmi di vivere o assistere a qualche avvenimento che stimoli la mia fantasia. O che mio figlio, che ha solo tre anni e mezzo, se ne salti fuori con qualcosa di assurdo che, guarda caso, potrebbe starci bene come gaffe di uno dei miei personaggi. Dipende. Ma tutto può dare ispirazione.

Chi ti sta intorno conosce questo tuo lato? Come si approcciano con la te scrittrice? Questo per me è un tasto dolente. Diciamo che sono pochi a sapere che scrivo, solo quelli della mia famiglia, e lo vedono solo come un passatempo divertente e adolescenziale. Ho più soddisfazioni dai fan, dalle mie beta e dalla mia alpha reader, se devo essere sincera. Se non fosse per il loro sostegno mi sarei già fermata.

Se potessi parlare con la te stessa del passato, quanto indietro andresti e cosa le diresti? Sicuramente, se potessi parlare con la ME di quando avevo 15-16 anni, le direi di leggere! A quei tempi odiavo i libri, ho iniziato ad appassionarmi alla lettura molto più avanti. Inoltre le direi di provare a scrivere 😉

Spesso nella scrittura c’è un’impronta che ci distingue dalla “massa”. Nella tua quale pensi sia? Bella domanda! Uhm… Non saprei cosa rispondere, penso che questa sia una domanda da porre ai miei lettori 😉

Quello che hai scritto fino a oggi, ha un filo conduttore? Cosa accomuna tutte le tue opere? Per ora, tutto quello che accomuna le mie opere, sono l’amore e il genere MM.

Dopo aver pubblicato I DUE LUPI, l’ultimo capitolo della saga, che progetti hai? Scrivere un altro libro!

Sei una lettrice? Quali generi prediligi? Leggo di tutto, purché romance. Non faccio differenza tra MM o FM, anzi, di solito leggo uno e uno per non limitare le mie letture a un genere solo. Ultimamente prediligo il dark, il fantasy e il rosa.

C’è un libro che rileggeresti mille volte? Memorie di una geisha, Via col vento, la saga Guns n’ Boys.

Ti viene chiesto di incoraggiare un autore a diventare self… cosa gli diresti? Forza e coraggio! Se scrivere ti appassiona, buttati! Il consiglio più grande che posso dare è: ascolta i tuoi lettori 😉

Un argomento spinoso attuale è l’uso di uno pseudonimo per pubblicare un genere diverso. Tu lo faresti? Io uso uno pseudonimo e, finora, ho pubblicato solo un genere di libro (romance MM). Se domani volessi provare con un Dark FM, per esempio, userei sempre lo stesso pseudonimo di ora.

Hai trovato la leggendaria Lampada Magica. Quali sono i tuoi tre desideri? Non penso che i miei desideri sarebbero legati alla scrittura, ma al benessere futuro dei miei figli. Avendo due bimbi, loro sono sempre il mio primo pensiero 😉

Che rapporto hai con gli animali? Adoro gli animali, specialmente i gatti e i cavalli. Ho fatto equitazione per un paio d’anni e ho avuto moltissimi gatti, sin da quando ero piccola. Devo confessare di avere un po’ timore dei cani. Ho avuto un “trauma” da piccolina, un enorme San Bernardo mi ha buttato a terra per farmi le feste, ma io avevo solo cinque anni ed ero un soldo di cacio… Persino il cane era più alto di me 😛

Adesso parliamo un po’ del tuo libro…

Titolo: I Lupi del Re ~ Serie Completa

Genere: Fantasy – MM romance

Pagine: dipende dal libro.

Numero libri: 6 in tutto.

Formato: disponibile per kindle su amazon e per kobo su kobobooks

Dove lo si può acquistare (links)I Lupi del Re ~ Serie Completa

– IL MAGO E IL LUPO (I LUPI DEL RE VOL. 1)

https://www.amazon.it/dp/B018VZ8M0U

– IL TRITONE E IL LUPO (I LUPI DEL RE VOL. 2)

https://www.amazon.it/dp/B01C4WEK9I

– I VAMPIRI E I LUPI (I LUPI DEL RE VOL. 3)

https://www.amazon.it/dp/B01F97BCP0

– IL DEMONE E IL LUPO (I LUPI DEL RE VOL. 4)

https://www.amazon.it/dp/B01JVH28LQ

– IL MUTAFORMA E IL LUPO (I LUPI DEL RE VOL. 5)

https://www.amazon.it/dp/B01NAWQH0K

– I DUE RE (I LUPI DEL RE VOL. 6)

https://www.amazon.it/dp/B0713QPHGK

 

Dicci in non più di dieci righe di cosa parla.

La mia è una saga ambientata in un mondo fantastico, popolato da creature di tutti i generi. La serie inizia con David, un giovane sguattero, appartenente alla razza più disprezzata del pianeta. I maghi, infatti, sono considerati maligni, infidi e traditori. Per fuggire al suo triste destino, David si ritroverà ad attraversare il territorio dei lupi e incrocerà la strada di uno di loro: Ren.

Com’è nata l’idea che ha dato vita a LA SERIE “I LUPI DEL RE”? Devo confessare di essere partita da un’idea generale molto flebile e che la mia intera saga si è sviluppata man mano che scrivevo libro dopo libro. Avevo già in mente come si sarebbero svolti i fatti a grandi linee, ma alcuni particolari mi sono venuti fuori solo durante la stesura. Il generale Sil, per esempio, non avevo previsto che sarebbe stato un amante del bdsm, eppure, quando è arrivato il suo turno nella storia, mi è venuto naturale. È stato il personaggio stesso a guidarmi in quella direzione, ed è successo anche per altri. Quindi, anche se parto sempre con un’idea, mi lascio molta libertà di movimento.

Com’è nato il titolo? I titoli mi sono venuti spontanei. Dopo il primo, “Il Mago e il Lupo”, ho deciso di mantenere questo stile, scegliendo le due razze protagoniste come titolo.

Perché la gente dovrebbe leggere il tuo libro e, come pensi che questa storia possa cambiare il mondo e le persone? I miei libri sono una piacevole fuga dalla realtà, alle volte troppo opprimente. Sono pieni d’amore e avventura, ma possono insegnare parecchie cose. Come non discriminare il prossimo o che, dietro una cattiva azione, ci può essere una valida motivazione 😉

È il tuo libro di esordio o hai già pubblicato qualcos’altro? No, non è il primo libro che ho pubblicato. Gli altri miei libri sono:

Auto-conclusivi:

– MI SONO PRESO UN CUCCIOLO!

https://www.amazon.it/dp/B01G62BLOO

– TUTTA COLPA DI UN CAFFE’!

https://www.amazon.it/dp/B01DL5C7N8

– IL MIO UOMO DELLE CAVERNE!

https://www.amazon.it/dp/B01ACB7L5S

– IL PRESCELTO E LO STREGONE

https://www.amazon.it/dp/B015LAGXFY

– THE ELF

https://www.amazon.it/dp/B01M9B6YKO

***

Saga in corso “Sotto il livello del mare”:

– IL TRITONE (SOTTO IL LIVELLO DEL MARE VOL. 1)

https://www.amazon.it/dp/B01LYMIA82

***

Saga completa “I ragazzi della Orion High School”:

– TU MI APPARTIENI (Vol. 1)

https://www.amazon.it/dp/B017PG4TG2

– TU MI APPARTERRAI (Vol. 2)

https://www.amazon.it/dp/B0192DP8V6

– LA SERIE COMPLETA IN VERSIONE COFANETTO

https://www.amazon.it/dp/B01M61KKL8

***

Gratis:

– HOT TIME – RACCOLTA ONE SHOT – SAMANTHA M.

https://www.amazon.it/dp/B06WGQRKY8

 

Perché proprio il genere  MM? Non saprei dare una risposta precisa. Posso solo dirvi che, anche se ho provato a scrivere FM, le parole non mi vengono. Mi sembra una forzatura. Invece, con il genere MM, le parole scorrono sulla tastiera come un fiume in piena.

Il personaggio principale di I LUPI DEL RE è ? È un essere umano o una creatura fantastica? Descrivicelo con 3 aggettivi. I personaggi sono davvero tanti nella serie. Se proprio dovessi sceglierne uno, direi Ren. Lui è il capitano delle guardie del Re dei Lupi, ed è un lupo purosangue. Tre aggettivi per descriverlo potrebbero essere: forte, buono e focoso.

Durante la trama di consuetudine che il protagonista evolva. Se lo fa, in che modo avviene? Sì, succede spesso. Molti dei miei personaggi si sono evoluti o sono cambiati nel corso della serie. Di solito mi viene naturale, penso a tutti i trascorsi e le vicende che il personaggio ha vissuto e lascio che sia lui a dirmi che cosa farà adesso 😛

Vive una storia d’amore? Sì. In tutti i miei libri c’è una storia d’amore, in alcuni si possono trovare anche due o tre coppie che si sviluppano contemporaneamente, ma in luoghi diversi del mio mondo fantasy.

Se una mattina lui/lei si svegliasse del sesso opposto quale sarebbe la prima cosa che farebbe? Ahaha! Oddio, non saprei proprio! Per me, devono essere tutti maschi!

Quale sarebbe la prima cosa che ti direbbe se vi incontraste faccia a faccia? Penso che David mi lancerebbe un’occhiataccia e mi direbbe “Dovevi proprio farmi soffrire così tanto?”.

Perché hai scelto di ambientare la tua storia proprio in una terra fantasy? Personalmente non volevo un’ambientazione “reale”, preferivo dare libero sfogo alla mia fervida fantasia e creare un mondo tutto mio. L’ho trovato appagante e mi sono davvero divertita a inventare anche i più piccoli oggetti usati dai miei personaggi.

Secondo te, parlando di libri fantasy, quando incide la creazione di un mondo nuovo in una storia? Secondo me, tutto è importante, specie l’ambientazione. Perché riesce a far volare la fantasia del lettore, se curata a dovere, e rende la storia più accattivante.

Oltre a scrivere la saga “I LUPI DEL RE”, ti sei cimentata nella promozione da sola? Hai fatto il book trailer, delle immagini con degli estratti, delle card o un blog tour? Sì, io faccio tutto da sola. Sono un’informatica con un master in grafica pubblicitaria, quindi mi piace anche curare tutta la parte “estetica” (da book trailer, estratti e card) di tutti i miei libri.

Se ti venisse offerto un servizio di promozione del tuo libro, cosa vorresti che fosse? Dipende. Essendo grafico ho il mio stile, quindi penso che potrebbe non piacermi usare quello di un altro.

Oltre alla te scrittrice c’è un’altra forma d’arte che ti ispira? Suoni, dipingi…? No. Una volta facevo equitazione, ma ora sono completamente dedita ai miei figli.

Hai un blog? Se sì ti va di dirci dove e di cosa tratta? No. Ho un sito web ufficiale, sul quale potete trovare le novità e alcuni ebook gratuiti. http://samanthamorgan.altervista.org/

Sei una rilettrice di bozze/editor/revisore? Beh, rileggo tante volte e cerco di correggere il più possibile. Poi ho due beta che mi aiutano con i refusi.

Quanto ti sei fatta aiutare da chi ti circondava per vedere realizzato la saga? Mi è capitato di chiedere qualche consiglio alla mia alpha reader. C’erano alcuni passaggi, in qualche volume, che non ero convinta funzionassero, ma con il suo aiuto si è tutto sistemato.

E-book o Cartaceo? Entrambi. I miei libri li potete trovare in tutti i formati.

Su cosa sei solita scrivere? Scrivo solo su pc.

Hai qualche rito particolare che fai prima di iniziare a scrivere, ad esempio ascolti della musica? Ho solo una cosa che mi piace fare, prima di iniziare a scrivere un libro: fare la cover.

Come è nata la cover? La cover nasce con la ricerca dell’immagine giusta. Diciamo che ho una vaga idea di cosa mi potrebbe piacere e inizio a spulciare le foto gratuite e in vendita, ma solo quando trovo quella che mi rapisce davvero il cuore sono soddisfatta.

Ti va di regalarci qualche notizia sulla tua prossima pubblicazione? Pubblicherò un libro dopo la metà di luglio intitolato HEARTLESS. È molto più duro rispetto agli altri che ho scritto sin ora, il mio protagonista, Thorpe, è un guerriero feroce, per l’appunto soprannominato il Senza Cuore

Condividi con noi una frase, che convinca anche il lettore più reticente ad acquistare il tuo libro….

*David*

Divorai la mia cena in pochi attimi e sentii la mia pancia riempirsi piacevolmente. Quando mi dedicai alla birra, mi accorsi con la coda dell’occhio che un lupo si stava avvicinando.

Cercai di farmi piccolo e invisibile, ma quello mi si sedette accanto, mandando il mio nervosismo alle stelle.

Ero stato scoperto? Eppure non avevo usato la magia, ne ero sicuro.

«Ciao» mi disse lui.

Mi voltai per guardarlo meglio. Cavolo, era l’uomo più grosso che avessi mai visto. Doveva essere alto almeno due metri, i suoi capelli erano neri come la pece e leggermente lunghi, i suoi occhi avevano il colore dell’oro puro, tipico dei lupi purosangue. Era muscoloso e, sotto quei vestiti di pelle, nascondeva sicuramente una tartaruga perfettamente scolpita.

«Ehm… ciao…» risposi come un cretino.

Ma che cavolo avevo? Dovevo subito mandarlo via.

«Non ti ho mai visto qui, come ti chiami?»

La sua voce era deliziosamente roca e sentirlo parlare mi provocava una strana sensazione allo stomaco.

Ehi? David? Riprenditi idiota!

«Sono solo di passaggio…»

I suoi occhi dorati mi scrutarono meglio. Mi sentivo tremendamente a disagio e non ne capivo neanche il motivo. Cioè, non dovevo farmi scoprire, questo era chiaro, ma perché una semplice conversazione con quell’uomo mi metteva così in agitazione?

Per fortuna la mia maschera era in funzione e nessuna emozione trapelava sul mio viso.

«Stai tremando. Hai freddo? Da dove arrivi?»

Stava facendo troppe domande e io non sapevo davvero che cosa rispondere.

«Sì, ho un po’ freddo, ma ora mi passa» dissi soltanto.

«Io sono Ren» affermò quell’armadio porgendomi la mano.

«Ah… io sono David…» risposi stringendogliela.

Nell’istante in cui toccai la sua pelle calda, avvertii una strana scossa percorrere il mio corpo. Merda! Avevo forse usato la magia senza volerlo?

Mi guardai intorno, ma era tutto normale e nessuno sembrava particolarmente interessato a me. A parte quel Ren, che continuava a guardarmi con quegli occhi penetranti.

«Sei molto bello, lo sai?»

Per poco non mi strozzai con la birra! Aveva detto che ero bello? A me? Cioè, ci stava provando? Voleva forse rimorchiarmi? Oddio!

Non ero mai stato rimorchiato in tutta la mia vita, specialmente da un uomo. In verità, non ero mai uscito nemmeno con una donna per via della mia non-posizione sociale, ma non ero affatto preparato per una cosa simile e non sapevo bene cosa rispondere.

«Ehm… ah…» balbettai come uno stupido, mentre sentivo di stare arrossendo come una ragazzina.

L’oro dei suoi occhi sembrarono prendere vita e bruciare di… passione? Oh, santo cielo!

Avevo attraversato mezzo mondo, scampando a ogni pericolo possibile ed ora mi ritrovavo con un lupo arrapato che voleva… farsi una scopata? Merda! Che cazzo dovevo fare?

«Sei molto gentile, ma io devo andare adesso…» gli disse alzandomi dalla sedia.

«E dove?» mi chiese lui sovrastandomi con tutti i suoi due metri.

E un armadio simile pensava di rimorchiare uno come me? Mi avrebbe ucciso sicuramente se avesse provato a montarmi! E poi a me non piacevano gli uomini!

«Scusa, ma non ho tempo» farfugliai nel tentativo di scappare da lui.

«No, adesso tu resti qui» rispose lui senza spostarsi di un millimetro.

Ero stato scoperto. Doveva per forza essere quello il motivo di quell’ordine. Ora mi avrebbero ucciso. La domanda che mi terrorizzava di più era il come. Mi avrebbero massacrato lentamente o sarebbero stati magnanimi facendo una cosa veloce?

La mia testa sembrò andare in sovraccarico. Vidi la stanza girare e poi più nulla.

Pubblicato da lisoladiskyeblog

Blog Letterario che promuove e pubblicizza autori italiani di ogni genere nato nel 2015