Crea sito

Intervista #19 – Erika Castigliano

#VenerdìIntervista #Intervista #Venerdì #LeggiamoItaliano #SkyeConsiglia

Bentornati amici e amiche al venerdì in cui sfidiamo voi autori a mettervi in gioco con le nostre domande. Questa volta abbiamo acchiappato al lazzo una nuova amica. Conosciamola un pochino in più, insieme al suo romanzo. 😉

ERIKA CASTIGLIANO

Ciao Erika, benvenuta/bentornata sull’isola di Skye. Grazie per averci dato l’occasione di conoscerti e porgerti qualche domanda. Iniziamo…

Chi sei? Prima di tutto grazie per l’opportunità. Allora… chi sono… una ragazza molto semplice, testarda e determinata, eternamente romantica.

Quando te lo si chiede tu dai una risposta standard. Se dovessi osare, che cosa risponderesti a noi? Sono wonder woman …ho un marito e una figlia… lavoro come impiegata, scrivo e recensisco, leggo tremendamente troppo!!! a volte mi chiedo dove trovo il tempo per fare tutto.

La tua paura più grande in questo momento qual è? Non riuscire a fare… ho tante cose e l’elenco è troppo lungo, ma la paura più grande è quella di non riuscire a fare tutte queste cose…

– Descrivi te stesso attraverso:

un colore: viola

un profumo: vaniglia/cocco

un fiore: iris

un animale: farfalla

un luogo: stati uniti

un libro: Persuasione di Jene Austen

una canzone: Mystiria degli EdGuy

Ti è mai capitato di attraversare un periodo in cui ti sentivi smarrita? Come hai fatto a superarlo? Credo che perdersi e poi ritrovarsi sia una cosa quasi ovvia e naturale della vita. E non c’è cosa più bella di perdersi per poi ritrovare quella parte di noi stessi, che cercavamo, e spesso la ritroviamo anche più matura, con certezze diverse e migliori!

La tua vita reale, il tuo lavoro, i tuoi passatemi e la tua famiglia come influiscono sulla tua scrittura? Loro non influiscono, sono io che mi adatto. Come posso scrivere, lo faccio. Diciamo che cerco lo spazio per tutto, senza trascurare niente e nessuno. Sono pur sempre Wonder Woman 😉

Chi ti sta intorno conosce questo tuo lato? Come si approcciano con la te scrittrice? Non credo che tutti lo sappiano, e io non intendo a pubblicizzarmi in giro, non è da me. la famiglia e le persone più care mi sostengono e mi supportano…oltre che sopportarmi!

Se potessi parlare con la te stessa del passato, quanto indietro andresti e cosa le diresti? 2001 “attenta alle tue scelte, peseranno sulla tua vita. Quindi riflettici più a lungo e non avere mai fretta di dare una risposta”

Spesso nella scrittura c’è un’impronta che ci distingue dalla “massa”. Nella tua quale pensi sia? Ah no, questo non lo so proprio. Scrivo col cuore, di pancia, mettila come vuoi, ma non sto mai a vedere se lascio la mia firma, quello che vorrei è lasciare almeno un’impronta nel cuore dei miei lettori, quello si!

Quello che hai scritto fino a oggi, ha un filo conduttore? Cosa accomuna tutte le tue opere? Il primo libro è in parte autobiografico, quindi il filo conduttore è la mia vita.

Nel secondo, Combatti per Me, trovate una parte della mia esperienza di vita, il secondo volume della saga “The War of Heart” (nonché il seguito di Combatti per me) sviluppo altre dinamiche della mia esperienza di vita, e le approfondisco. Non sono autobiografici, assolutamente, ma ho voluto in qualche modo scrivere una cosa che mi ha segnata profondamente.

Dopo aver pubblicato, che progetti hai? Riposare un po’, per poi ricominciare a scrivere!!!!

Sei una lettrice? Quali generi prediligi? Da eterna romantica, i rosa, mi piacciono i gialli e i thriller, ma non datemi paranormal, horror e fantasy, fantascienza o cose simili, non riesco proprio ad entrare nel libro, a rapportarmi con questo questi generi

C’è un libro che rileggeresti mille volte? Il piacere – D’Annunzio e Persuasione della Austen

Ti viene chiesto di incoraggiare un autore a diventare self… cosa gli diresti? Umiltà. Ricorda sempre chi sei!

Un argomento spinoso attuale è l’uso di uno pseudonimo per pubblicare un genere diverso. Tu lo faresti? No, mai! Non giudico nessuno, ma chi lo fa, tende a nascondersi e io non sono così.

Hai trovato la leggendaria Lampada Magica. Quali sono i tuoi tre desideri? Poter vivere di soli libri, recensioni, blog e aprire una libreria tutta mia. Trovare sullo scaffale della mondadori o feltrinelli uno dei miei libri Incontrare e diventare amica di Keanu Reeves. Chiaramente ho tralasciato salute soldi e famiglia!!!

Che rapporto hai con gli animali? Non ne ho. Ma mi piacerebbe un cane! E odio i rettili!

Adesso parliamo un po’ del tuo libro…

Titolo: Un Solo Istante

Genere: Romantico/Rosa

Pagine: 211

Formato: ebook e cartaceo

Dove lo si può acquistare (links): https://www.amazon.it/Un-Solo-Istante-Erika-Castigliano-ebook/dp/B01A7022B2/ref=s9u_simh_gw_i1?_encoding=UTF8&pd_rd_i=B01A7022B2&pd_rd_r=3FG2PEVNM9B7WRGJH2Q0&pd_rd_w=n4a89&pd_rd_wg=oBCkB&pf_rd_m=A11IL2PNWYJU7H&pf_rd_s=&pf_rd_r=5HGZ4ZDK00EH3G4EY8TY&pf_rd_t=36701&pf_rd_p=2ed0d50e-e241-44c5-8972-5e6485edff34&pf_rd_i=desktop

 

Titolo: Combatti per Me

Genere: Romantico/Rosa

Pagine:168

Formato: ebook e cartaceo

Dove lo si può acquistare (links): https://www.amazon.it/dp/B01N94JTVN/ref=s9u_simh_gw_i2?_encoding=UTF8&pd_rd_i=B01N94JTVN&pd_rd_r=3FG2PEVNM9B7WRGJH2Q0&pd_rd_w=n4a89&pd_rd_wg=oBCkB&pf_rd_m=A11IL2PNWYJU7H&pf_rd_s=&pf_rd_r=5HGZ4ZDK00EH3G4EY8TY&pf_rd_t=36701&pf_rd_p=2ed0d50e-e241-44c5-8972-5e6485edff34&pf_rd_i=desktop

Dicci in non più di dieci righe di cosa parla.

Alyssa è una ragazza ­semplice di 19 anni, ­costretta a crescere ­più in fretta del dov­uto per colpa del des­tino. Quel destino ch­e gioca le sue carte ­e non chiede mai il p­ermesso. Travis ha 21­ anni, è il classico ­ragazzo bello e danna­to, con qualche segre­to nel cuore. Dopo ta­nti anni si ritrovano­ e dovranno combatter­e con le loro paure e­ le loro emozioni, pe­r non rischiare di ve­nire travolti e strav­olti da quello che la­ vita ha in serbo per­ loro. Lotteranno. Si­ odieranno. Ma qualco­sa, un filo sottile, ­li terrà legati l’uno­ all’altro, fino a qu­ando una decisione pr­esa d’impulso cambier­à le carte in tavola.­ Il filo che li lega ­sarà forte o si spezz­erà alle prime diffic­oltà?

Com’è nata l’idea che ha dato vita al tuo libro? Combatti per me è nato da qualcosa che ho cercato di reprimere. Di una personale esperienza che ha segnato la mia vita, e avevo voglia di condividere una storia del genere.

Com’è nato il titolo? Al telefono con la mia migliore amica!!!! Lei la mia fonte d’ispirazione

Perché la gente dovrebbe leggere il tuo libro e, come pensi che questa storia possa cambiare il mondo e le persone? Non voglio cambiare il mondo con la mia storia, ma regalare una parte di me al mondo. Condividere le mie emozioni, quelle che hanno cambiato me, la mia vita e spero di lasciare a tutte le persone che lo leggeranno qualcosa nell’anima.

È il tuo libro di esordio o hai già pubblicato qualcos’altro? Come ho già detto, il primo libro è Un solo Istante; Combatti per me è il primo di una duologi: The War of Heart

– Perché proprio il genere romantico/rosa? Non so scrivere altro. Per me l’amore fa muovere il mondo. Sono eternamente romantica e vedo tutto a cuoricini. Più o meno!

Il personaggio principale di combatti per me è? È un essere umano o una creatura fantastica? Descrivicelo con 3 aggettivi. Combatti per me ha due protagonisti Alyssa, la ragazza semplice , romantica e determinata. Poi c’è Travis il bello, dannato ribelle e gran figo.

Durante la trama di consuetudine che il protagonista evolva. Se lo fa, in che modo avviene? Evolveranno con le loro esperienze di vita e si aiuteranno a crescere. Alyssa sarà l’ancora di salvezza per Travis e viceversa. Ma sto facendo tutto riduttivo, perché non è solo questo.

Vive una storia d’amore? La loro storia.

Se una mattina lui/lei si svegliasse del sesso opposto quale sarebbe la prima cosa che farebbe? Amare sempre lei o sempre lui

Se si svegliasse animale (o se è un animale se si svegliasse uomo) cosa sarebbe e come reagirebbe? Travis un orso. Alyssa un giaguaro.

Quale sarebbe la prima cosa che ti direbbe se vi incontraste faccia a faccia? Travis “grazie per non avermi fatto stronzo!” Alyssa “meno sfiga no??”

Perché hai scelto di ambientare la tua storia proprio a Chicago? Ho lì mio cugino, e gliel’ho promesso!!!!

Secondo te, parlando di libri fantasy, quando incide la creazione di un mondo nuovo in una storia? Moltissimo! Ma sono la persona meno adatta per parlarne

Oltre a scrivere, ti sei cimentata nella promozione da sola? Hai fatto il book trailer, delle immagini con degli estratti, delle card o un blog tour? Tutto da sola, tranne il booktrailer. Chi fa da sé…..

Se ti venisse offerto un servizio di promozione del tuo libro, cosa vorresti che fosse? Girare l’Italia per firmare copie. Vale??

Oltre alla te scrittrice c’è un’altra forma d’arte che ti ispira? Suoni, dipingi…? Amo ogni forma d’arte. Disegno, dipingo, strimpello. E adoro i grandi come il Michelangelo, il Bernini, il Merisi, insomma tutti i grandissimi…

Sei una rilettrice di bozze/editor/revisore? Sì, ogni tanto lo faccio per le altre, ma quando non ho i miei libri da scrivere.

Quanto ti sei fatta aiutare da chi ti circondava per vedere realizzato il tuo progetto? Ho solo la mia migliore amica per questo

E-book o Cartaceo? Entrambi, basta che leggo!!!!!

Su cosa sei solita scrivere? Tutto! Anche sugli scontrini!

Hai qualche rito particolare che fai prima di iniziare a scrivere, ad esempio ascolti della musica? Ascolto mucisa Metal. E non solo. Dipende dalle scene, ma la musica mi aiuta, la straniera, l’italiana non l’ascolto molto.

Come è nata la cover? Qui passo! Troppo lunga…

Ti va di regalarci qualche notizia sulla tua prossima pubblicazione? Certo! Credo di pubblicare il capitolo finale della saga e continuo di Combatti per me, a fine maggio o oltre i primi di giugno. Ho messo moltissimo in questo libro, più nel secondo che nel primo, ma li sto amando moltissimo.

Condividi con noi una frase, che convinca anche il lettore più reticente ad acquistare il tuo libro….

 

Sento l’acqua scorrermi addosso, non capisco nemmeno se sia troppo fredda o troppo calda, perché i suoi baci mi infiammano ad ogni passaggio della sua bocca. Stavolta la dolcezza l’ha lasciata tra le lenzuola, qui ha un fare bisognoso e voglioso di sentirmi sua.

I suoi baci passano dal seno al costato, come se formassero una via senza ritorno, per poi finire il loro tragitto sulla schiena. Le mie mani adesso sono sulle mattonelle fredde di quella doccia, piegata in avanti per dargli la possibilità di baciarmi sempre più in basso. Con una mano scivola tra le mie gambe. Sono bagnata di piacere, sono sempre pronta per lui, per sentirlo dentro. Le sue dita giocano a stuzzicare le mie voglie più profonde, penetrando sempre con la foga del piacere. Sono al massimo delle mie facoltà mentali, lo voglio dentro. Ora. Lo capisce perché con un gesto mi fa girare, e mi prende in braccio penetrandomi. Stavolta le mattonelle fredde le sento sulla schiena, ma non hanno importanza, sto prendendo fuoco. Mi bacia sul collo reclamando il suo territorio, lo stesso sui seni. Non sono mai stata una persona che mentre fa sesso parla, o fa versi strani, con l’insaziabile però, è inevitabile.

Mi vergogno dei miei versi, della mia voce che sembra sotto effetto della droga, ma lui è la mia droga, lui è quello che ho sempre desiderato. I suoi versi non sono da meno, mi toccano come se fossero le sue mani e mi eccitano più che mai.

Il ritmo continua ad essere costante, ora le sue mani sono sul mio fondoschiena, così da poter dettare lui ogni tipo di movimento, io sono avvinghiata a lui, come se non avessi altro modo per salvarmi. Appesa ai suoi muscoli, alle sue spalle forti e possenti. L’acqua continua a scendere ininterrotta, come se anche lei avesse trovato un ritmo per accompagnare quei nostri desideri morbosi e famelici.

Adesso la sua corsa è sempre più veloce, e più bisognosa di toccare il piacere. Urlo. Sì urlo, perché sento che non riesco più a fermarmi. Lui fa lo stesso. Le nostre voci si confondono con il suono dell’acqua che non cessa di scorrere sui nostri corpi.

Mi lascia scivolare dal suo corpo, senza che le sue mani lascino il mio.

I suoi occhi sono su di me. Mi guarda come se fossi la cosa più bella del mondo, anche se per me non è mai stato così. Mi sta baciando, stavolta con leggerezza e amore. Quell’amore che mi ha confessato meno di dodici ore fa.

Grazie per questa meravigliosa intervista!!!! Grazieeeee

 

Pubblicato da lisoladiskyeblog

Blog Letterario che promuove e pubblicizza autori italiani di ogni genere nato nel 2015